Agnes Moorehead

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Agnes Moorehead

Messaggio  Admin il Ven Giu 03, 2011 4:11 pm

www.owersite.com" src="http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQA2OVyX8YPT3KNd3K3XgcmdA3pfK0zMZilJeccOtDqAcSXPYI3dQ" alt="www.owersite.com" height="380" />


Agnes Robertson Moorehead nata il 6 dicembre 1900 a Clinton (Missouri) e cresciuta a St. Louis, nel Missouri, terminati gli studi nel 1918, si dedica all'insegnamento di letteratura inglese. Appassionata di teatro, frequenta a New York l'American Academy of Dramatic Arts, in cui si diploma nel 1929. Morì, all'età di 74 anni, il 30 aprile 1974 a Rochester (Minnesota, Stati Uniti) dopo che le venne diagnosticato un cancro all'utero che, in breve tempo, si espanse anche ai polmoni. Dopo una lunga esperienza sul palcoscenico, viene notata da Orson Welles, che la fa debuttare nel ruolo della madre del protagonista nel suo Quarto potere (Citizen Kane, 1941). L'anno seguente egli la dirige nuovamente nel film corale L'orgoglio degli Amberson (The Magnificent Ambersons, 1942), per cui l'attrice si guadagna una nomination all'Oscar, nonché una del New York Film Critics Circle Awards. Dalla fine degli anni quaranta fino ai primi anni sessanta, Agnes Moorehead sarà una delle attrici caratteriste più richieste del cinema hollywoodiano, grazie al suo viso amaramente espressivo e all'intensità del suo temperamento drammatico. La ricordiamo in film come La signora Parkington (Mrs Parkington, 1944) di Tay Garnett, Johnny Belinda (Johnny Belinda, 1948) di Jean Negulesco - per entrambi si guadagna una nomination all'Oscar -, e Magnifica ossessione (Magnificent Obsession, 1954) di Douglas Sirk. Tra le sue ultime interpretazioni cinematografiche si ricorda particolarmente quella dell'acida governante di Bette Davis nel thriller Piano... piano, dolce Carlotta (Hush... Hush, Sweet Charlotte, 1964) di Robert Aldrich, per cui ottiene la sua ultima nomination agli Academy Awards. Nel 1960 interpreta una signora turbata dalla morte nel film Il segreto di Pollyanna. Attiva con successo anche in teatro e alla radio, dal 1964 al '72 l'attrice ottiene un grandissimo successo interpretando il ruolo di Endora, eccentrica strega madre dell'avvenente Samantha (interpretata da Elizabeth Montgomery) sposata ad un mortale, nella sitcom televisiva, Vita da strega. Per questo lavoro la Moorehead ottiene un premio Emmy. Agnes Moorehead morì per un tumore all'utero il 30 aprile 1974 a Rochester. Molte fonti segnalano le coincidenze di morte per tumore di molti attori e attrici che lavorarono nella serie Vita da strega, tanto da far parlare di "set cangerogeno".





"
Quarto potere, regia di Orson Welles (1941)
L'orgoglio degli Amberson, regia di Orson Welles (1942)
Dedizione, regia di Irving Reis (1942)
Terrore sul Mar Nero, regia di Norman Foster (1943)
The Youngest Profession, (1943)
Se non ci fossimo noi donne, regia di Dudley Nichols (1943)
La porta proibita, regia di Robert Stevenson (1944)
Da quando te ne andasti, regia di John Cromwell (1944)
La stirpe del drago, regia di Jack Conway (1944)
La settima croce, regia di Fred Zinnemann (1944)
La signora Parkington, regia di Tay Garnett (1944)
...E domani il mondo..., regia di Leslie Fenton (1944)
Dinamite bionda, regia di Edward Buzzell (1945)
Sua altezza e il cameriere, regia di Richard Thorpe (1945)
Il sole spunta domani, regia di Roy Rowland (1945)
La fuga, regia di Delmer Daves (1947)
Gli amanti di Venezia, regia di Martin Gabel (1947)
Summer Holiday, regia di Rouben Mamoulian (1948)
La castellana bianca, regia di Peter Godfrey (1948)
La città della paura, regia di Sidney Lanfield (1948)
Johnny Belinda, regia di Jean Negulesco (1948)
Il ritorno del campione, regia di Sam Wood (1949)
Show Boat, regia di George Sidney (1951)
La 14ª ora, regia di Henry Hathaway (1951)
Storia di tre amori, regia di Vincente Minnelli (1953)
L'orfana senza sorriso, regia di Jean Negulesco (1953)
Magnifica ossessione, regia di Douglas Sirk (1954)
La mano sinistra di Dio, regia di Edward Dmytryk (1955)
Femmina ribelle, regia di Raoul Walsh (1956)
Sesso debole?, regia di David Miller (1956)
Il Conquistatore, regia di Dick Powell (1956)
Un solo grande amore, regia di George Sidney (1957)
La tempesta, regia di Alberto Lattuada (1958)
Il segreto di Pollyanna, regia di David Swift (1960)
Ai confini della realtà, serie televisiva, episodio Gli invasori (1960)
Jessica (film), regia di Jean Negulesco (1962)
Dove vai sono guai (1963)
Piano... piano, dolce Carlotta, regia di Robert Aldrich (1964)
Dominique (1966)







Admin
Admin

Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 07.04.11
Età : 54
Località : Feletto Canavese (TO)

Vedi il profilo dell'utente http://allfilmitalia.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum